(IN) Netweek

MILANO

Otto italiani su dieci (+18%) non buttano il cibo scaduto

Share

Due italiani su tre (67%) hanno tagliato la spesa in qualità e quantità, con pesanti effetti su tutta la filiera agroalimentare. Emerge da una analisi della Coldiretti sui dati Istat sul commercio al dettaglio a giugno.

Le difficoltà economiche _ sottolinea la Coldiretti _ hanno obbligato gli italiani a tagliare anche la spesa, con tre milioni di famiglie costrette a fare acquisti negli hard discount, in aumento del 48% rispetto all'inizio della crisi. A cambiare non è solo la qualità dei prodotti acquistati ma nel primo semestre del 2014 il carrello della spesa _ precisa la Coldiretti _ si è ulteriormente svuotato con una flessione degli acquisti per latte e formaggi (-5%), e per l'ortofrutta (-2%), nonostante la generale riduzione dei prezzi.

Un segnale di difficoltà grave è confermato dal fatto che più di otto italiani su dieci (81%) non buttano il cibo scaduto con una percentuale che è aumentata del 18% dall'inizio del 2014, secondo il rapporto 2014 di Waste watcher knowledge for Expo.

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:pdn

Pubblicato il: 29 Agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

01 Settembre 2014

Alle 14:42

Un app contro lo spreco!

Un app contro lo spreco! Si chiama cheapcart ed e' per android. Un team di ragazzi di Sesto San Giovanni l'hanno inventata e aiuta a ricordare le scadenze dei prodotti per evitare di buttare il cibo. Gestione condivisa della spesa e se il cibo sta per scadere si puo' regalare a chi ne ha bisogno.

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.