(IN) Netweek

MILANO

Sul maxi-sconto per Pedemontana, il Pd riprende i grillini "a testa bassa"

Share

Il CIPE (Comitato interministeriale per la Programmazione economica) - è ormai notizia nota - ha approvato la delibera per la defiscalizzazione delle opere relative a Pedemontana Lombarda spa e quella che approva il piano economico finanziario quinquennale di Milano Serravalle spa.

La defiscalizzazione approvata dal CIPE rappresenta un valore di 349 milioni. Il piano quinquennale di Serravalle consentirà invece di utilizzare 700 milioni di investimenti sul comprensorio di Milano, incluso l'ultimo chilometro della Brebemi sulla Cassanese bis, necessario per allacciare Brebemi alle tangenziali milanesi.

Uno scenario salutato entusiasticamente a Palazzo Lombardia, ma accolto con le pinze dall'opposizione. Il M5S si è appellato alla Corte Europea gridando allo scandalo e denunciando un "aiuto di Stato illecito".

"Non il solito contributo 'a perdere', ma uno sconto fiscale per gli investitori, che altrimenti si sarebbero ritirati e saremmo senza opera e senza incassi fiscali - ha rilevato il capogruppo del Pd in Regione, Enrico Brambilla - Sbagliano quindi i grillini: il punto, semmai, è quello di chiedere ora a Maroni una chiara assunzione di responsabilità. Spetta a lui infatti garantire che la Pedemontana venga realizzata nei tempi e con le caratteristiche a suo tempo concordate (comprese compensazioni ed opere connesse e complementari). Altrimenti bisogna fermarsi".

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:pdn

Pubblicato il: 13 Agosto 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.