(IN) Netweek

MILANO

Riforma statuto Lombardia, Pd contro Lega: "Trucchi il referendum sullo Statuto speciale, sconcertante"

Share

"Se la Lega con un colpo di mano pensa di modificare a suo piacimento lo Statuto regionale lombardo si sbaglia di grosso".

Lo dichiara il capogruppo del Pd in Regione Enrico Brambilla in merito al progetto di legge di modifica dello statuto della Regione Lombardia presentato dalla Lega Nord che prevede tra gli altri la cancellazione del comma relativo alle politiche di integrazione nella società lombarda, l'introduzione della residenzialità come principio premiante per l'accesso a servizi alla persona, il riconoscimento della lingua lombarda e la modifica del quorum per l'approvazione del referendum, riducendolo dai due terzi dell'Aula (54 consiglieri) alla maggioranza assoluta (41).

"È una proposta sconcertante. I leghisti hanno bisogno di questi escamotage per un referendum sullo statuto speciale che ad oggi, con le norme attuali, non avrebbe sulla carta la maggioranza, a meno di un colpo di testa dei 5 stelle".

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:pdn

Pubblicato il: 25 Settembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.