(IN) Netweek

MILANO

Mestieri "antichi", in Lombardia resistono soprattutto calzolai e falegnami

Share

Dall'arrotino ambulante al calderaio stagnino che ripara le pentole, dallo spazzacamino fumista al maniscalco per cavalli da corsa o bovini, da chi costruisce canestri a chi ripara ombrelli: sono ancora oltre 17 mila le imprese che in Italia praticano antichi mestieri che la modernità non ha cancellato, di queste più di 2 mila hanno sede in Lombardia (12,5%).

Sono soprattutto falegnami, quasi 7 mila in Italia, vengono poi calzolai e corniciai, rispettivamente con circa 5 mila e 3 mila attività, numerosi anche quelli che fanno ricami, pizzi e merletti (1.725). Delle oltre 2 mila imprese attive in Lombardia nei mestieri antichi, prevalgono i calzolai (772) e i falegnami (733). Seguono i corniciai (310) e chi produce ricami, pizzi e merletti (166).

A Milano quasi un'attività "antica" su venti in Italia (oltre 700, 4%). Dopo Milano, Bergamo e Monza e Brianza prevalgono per falegnami, Brescia per calzolai, corniciai. Brescia è anche prima per arrotini e spazzacamini.

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:pdn

Pubblicato il: 18 Settembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.