(IN) Netweek

MILANO

A Milano e Sondrio la mostra "Creval Contemporary"

Share

Oltre 150 opere della collezione Credito Valtellinese in mostra a Milano, dal 30 ottobre al 27 febbraio 2016, con una esposizione satellite a Sondrio dedicata ai 30 anni di comunicazione visiva per l'arte. Questo è il progetto "Creval Contemporary", che presenta opere scelte dalla collezione della banca raccolte dal 1900 a oggi, proposte al pubblico gratuitamente.
"Il progetto Creval Contemporary vuole idealmente rappresentare ? dichiara Giovanni De Censi, Presidente del Credito Valtellinese - il compendio dell'intensa attività promulgativa svolta dal nostro Gruppo nel settore artistico nell'arco degli ultimi trent'anni. Con questa iniziativa si intende offrire al pubblico, nell'anno di Expo, un significativo spaccato della pregevolissima collezione di opere d' arte ? nello specifico arte visiva ? che il Gruppo ha nel tempo raccolto".
L'excursus proposto tocca i grandi nomi dell'arte italiana e internazionale, tra cui Andy Warhol, Sebastian Matta, Emilio Vedova, Arturo Martini, Roberto Crippa, Ruggero Savinio, Augustin Cardenas, Max Ernst, Arnaldo Pomodoro, Novello Finotti, Ettore Sottsass, Emilio Isgrò, Takis, Giovanni Ragusa, Giuseppe Terragni, William Congdon, Turi Simeti, Anselmo Bucci, Tullio Pericoli, Daniel Spoerri.
All'indomani della Grande Guerra, collezionare arte contemporanea per una piccola banca della Valtellina non era cosa del tutto ovvia. Così come è stata una scelta innovativa, per la medesima banca, nel frattempo cresciuta in dimensioni e per vision, quella di offrire alla città una Galleria "pubblica" dedicata all'arte contemporanea nel cuore di Milano, presso il Refettorio delle Stelline nel centralissimo Corso Magenta.
Da questo progetto, il Gruppo Credito Valtellinese ha derivato altri, attivissimi spazi espositivi a Sondrio, presso la sede centrale dell'Istituto, ad Acireale nella sede del Credito Siciliano e a Fano, sede della banca Carifano, anch'essa entrata nella galassia del Credito Valtellinese.
"Il progetto Creval Contemporary, ideato e prodotto a cura interna, si pone - afferma Miro Fiordi, amministratore delegato del Gruppo - quale obiettivo principale la prosecuzione e il potenziamento della promozione culturale in ambito valtellinese e lombardo già attuata dal Credito nel corso di quasi trent'anni. Nella consapevolezza del ruolo fondamentale che l'arte riveste nel processo di sviluppo civile e culturale della comunità, rendere fruibile ad un pubblico più vasto possibile il patrimonio culturale che il Gruppo ha costituito negli anni è la mission conclamata della Fondazione Gruppo Credito Valtellinese. Questo impegno è rimasto costante negli anni proprio perché, attraverso la condivisione del proprio patrimonio culturale e artistico, il Gruppo intende educare ai linguaggi propri dell'arte il pubblico del proprio territorio di appartenenza, aprendosi anche ad orizzonti nazionali ed internazionali".
Informazioni: www.creval.it

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:gmc

Pubblicato il: 29 Ottobre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.