(IN) Netweek

MILANO

Nubifragi, la Lombardia si prepara a un altro weekend di "passione"

Share

Avviso di Criticità emesso dal Centro funzionale Monitoraggio rischi naturali di Regione Lombardia.

Per sabato 15, attesa rapida estensione del maltempo da ovest a est in mattinata, più diffusi e in intensificazione dalle ore centrali. In serata ancora precipitazioni diffuse su Alpi, Prealpi e alta pianura, in attenuazione altrove. Ovunque possibilità di rovesci, specie in serata. Limite neve mediamente sopra i 1500 metri circa.

Domenica 16, nella notte e al mattino ancora precipitazioni deboli o localmente moderate, piùprobabili su fascia alpina e prealpina; in seguito assenti o poco significative. Nel corso di lunedì 17, probabili ulteriori precipitazioni, anche se al momento non particolarmente intense, per il passaggio di una nuova perturbazione.

Le ulteriori piogge previste determineranno una rapida crescita su tutto il reticolo idraulico lombardo. Particolare attenzione deve essere posta ai livelli di Po, Ticino, Adda, Oglio, Serio, Brembo e Chiese, oltre al reticolo idraulico milanese (Olona - Seveso - Lambro), interessati da fenomeni di piena ed eventi critici in corso o avvenuti nei giorni scorsi.

GLI SCENARI E I LIVELLI DI ALLERTAMENTO

Nella zona A (Valtellina) CRITICITÀ MODERATA con possibilirischi di natura idrogeologica e idraulica con decorrenza dalleore 00 del 15 novembre fino a revoca.

Nella zona omogenea C (Nordovest, con interessamento delleprovince di Como, Lecco, Sondrio e Varese) ELEVATA CRITICITÀ conrischio idrogeologico e idraulico confermata.

Per la pianura occidentale delle province di Bergamo, Como,Cremona, Lecco, Lodi, Monza e Brianza, Milano, Pavia e Varese),ovvero la zona D, ELEVATA CRITICITÀ con rischio idraulico adecorrere dalle ore 00 del 15 novembre.

La zona E dell'Oltrepò Pavese (provincia di Pavia) CRITICITÀMODERATA per rischio idraulico delle ore 00 del 15 novembre eidrogeologico, sempre dal 15 novembre, fino a revoca.

Per la pianura orientale, zona F, che coinvolge le province diBergamo, Brescia, Cremona e Mantova, ELEVATA CRITICITÀ perrischio idraulico a partire dalle ore 00 del 15 novembre.

L'area del Garda e della Vallecamonica, identificata con lalettera G e interessante le province di Bergamo e Brescia, haMODERATA CRITICITÀ per rischio idrogeologico dalla mezzanottedel 15 novembre e, per la stessa data, MODERATA CRITICITÀ perrischio idraulico fino a revoca.

Per le Prealpi centrali, la zona omogenea H, che interessa iterritori di Bergamo e Lecco, l'Avviso segnala ELEVATA CRITICITÀper rischio idrogeologico dalla mezzanotte del 15 novembre eMODERATA CRITICITÀ per rischio idraulico dalle 00 del 15novembre fino a revoca.

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:pdn

Pubblicato il: 14 Novembre 2014

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.