(IN) Netweek

MILANO

«Dreamers of Dreams», la festa di Natale é magia Andrea Quadrio Curzio: «Il 2020 sarà  un anno importante e di grande sfide con la nuova apertura negli Stati Uniti, a New York»

Share

“Everything is possibile” questo lo speciale augurio che QC Terme ha dedicato agli ospiti presenti al Christmas Party.

Nella suggestiva cornice di Porta Romana, tutto è possibile. Giocolieri, acrobati che camminano sul soffitto, una pianista che suona a testa in giù, un buffet inaspettato e sorprendente, oro, luci, musica: ogni passo è sorpresa.

Leitmotiv della serata la magia condita dalla storia di Charlie, della Fabbrica di Cioccolato e dal tempo. E così il visitatore è accolto in un mondo che parla di meraviglia e stupore. Lungo il corridoio che conduce dall’ingresso fino alle sale della festa si snoda una frase di Orazio, il proverbiale Carpe Diem.

«Il tempo, la magia e le favole: quest’anno la festa è “meno didascalica” e più scenografica» spiega Andrea Quadrio Curzio, Ad Qc Terme- Ho conosciuto Alessandra Grillo e Vincenzo Dascanio quest’estate e gli ho raccontato il valore della festa di Natale. La sintonia valoriale e tecnica è stata immediata. Due mesi più tardi mi ha presentato un progetto davvero speciale dedicato alla Fabbrica di Cioccolato e al tempo che trascorriamo con le persone preziose. Non solo avevano colto il mio spunto, ma l’idea era splendidamente affine con l’essenza di QC. Realizziamo esperienze rivolte alle persone che vogliono dedicare tempo ai loro affetti».

Il tema della condivisione dei momenti di gioia è centrale per Qc Terme: basti pensare che il 9% dei clienti entra da solo, mentre tutti gli altri ospiti vanno nei centri in compagnia. E di condivisione parla anche il racconto di Willy Wonka. Una storia senza tempo, ma sempre colma di valori. Scritto da Roald Dahl nel 1964, portato sul grande schermo prima da Mel Stuart e Gene Wilder, poi da Tim Burton e Johnny Depp nel 2005, mercoledì sera ha conquistato gli ospiti presenti alla festa di Natale. Senza dimenticare il cast di Charlie e la Fabbrica del Cioccolato guidato da Christian Ginepro che ha reso indimenticabile l'intrattenimento della serata.

Un’eccellenza italiana che parla di valori, ma anche di qualità. A rendere sorprendente la serata il “magic food” creato da Whitericevimenti, le luci natalizie di Giovi, le DS E-Tense, accompagnati dalle bollicine del Ferrari trentodoc, dal cioccolato Venchi e le note speziate di Birra Baladin.

«Si entra in una scatola di cioccolatini attraverso una serratura, si percorre un lungo fiume di cioccolato con un orologio che segna un tempo infinito in cima al soffitto per arrivare alla stanza del cioccolato - spiega Alessandro Bolis, direttore artistico QC Terme -. Grandi tavolette di cioccolato rivestono le pareti, i banchi sembrano quelli di un alchimista e gli alimenti non sono quelli che sembrano. Tutto è all’insegna dell’impossibile. E infine, una stanza magica dove una pianista riesce a suonare a testa in giù». Una festa pensata soprattutto per i dipendenti di QC Terme e per le loro famiglie, accanto alle celebrità della moda milanese e agli amici dello storico brand. Un modo perfetto per accogliere il 2020, un anno importante che vedrà il gruppo guidato dai fratelli Quadrio Curzio impegnato nella sfida più importante, nel cuore degli Stati Uniti, a New York.

Leggi tutte le notizie su "Milano"
Edizione digitale

Autore:gac

Pubblicato il: 09 Dicembre 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Si parla di:



Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.